IL MICROBIOTA: in_forma(ti) e felici!

Da oggi non ci sentiremo mai più soli! Vi presento il vostro compagno di vita: il MICROBIOTA! Esso è costituito da tutti i microrganismi che fisiologicamente, ma a volte anche in maniera patologica, vivono in simbiosi con il nostro corpo. Se mettessimo sulla bilancia tutti questi “piccoli ospiti” arriverebbero a pesare anche 1-2 kg! Infatti si stima che con noi convivano fino a 10 mila specie diverse (principalmenti batteri) e che il loro numero superi quello delle cellule che costituiscono il nostro corpo. La maggior concentrazione è presente nell’intestino, infatti oltre il 70% è localizzato nel colon.

Sempre maggiori sono le evidenze di una stretta connessione tra il benessere del microbiota e la salute del nostro organismo. Infatti, traiamo diversi vantaggi da questa convivenza. Ecco alcuni esempi:

  • Ci aiuta nella digestione del cibo

  • Converte le fibre alimentari in acidi grassi a catena corta (SCFA), i quali servono per segnalare al cervello il senso di sazietà

  • Un microbiota sano è in grado di schermare l’eccesso di calorie (una dieta può essere inefficace se non sono presenti i giusti batteri nel microbiota intestinale!)

  • Regola la produzione di vitamine (principalmente B e K)

  • Modula gli stati psicologici influenzando il sistema serotoninergico (la serotonina è quel neurotrasmettitore che ci fa sentire allegri e vitali, ed il micobiota intestinale produce il 95% della serotonina presente nel nostro corpo)

  • Aiuta a regolare la risposta immunitaria

Da tutto questo ne consegue che un’alterazione del microbiota intestinale (disbiosi) comporta diversi effetti negativi sulla salute. Un microbiota alterato è stato infatti associato a malattie infiammatorie, autoimmuni, alla celiachia, ad allergie ed asma, ad alterazioni del metabolismo dei grassi, al diabete di tipo 1 e 2 e infine anche ad alcune malattie neurodegenerative.

Escludendo i fattori congeniti, la principale causa di disbiosi sono le cattive abitudini (l’uso di antibiotici e farmaci anche se non strettamente necessari, diete povere di fibre e grassi, alimenti preconfezionati, stresse ed infiammazioni croniche).

Se vuoi perdere peso e ritovare la giusta forma, una strategia vincente è sicuramente quella di migliorare lo stato del tuo microbiota prendendoti cura di lui!

Per avere un microbiota forte e felice assumi alimenti ricchi fibre come frutta e verdura, ma anche le proteine e i grassi sono importanti (ricorda il discorso sui SCFA). Un altro buon modo per nutrire il nostro microbiota è attraverso l’assunzione di yogurt, kefir, miso e crauti. Tutte le volte che sei stressato pensa a lui, coccolalo con un frullato di banana e kefir, uno spuntino fatto con cruditè di verdura e hummus, una zuppa di cereali e verdure o crauti a volontà. Ne gioverete entrambi!

Il Lab. Della Salute